A+ A A-
 

Un approccio old school e tanta violenza: la ricetta degli irlandesi Vircolac Un approccio old school e tanta violenza: la ricetta degli irlandesi Vircolac

Un approccio old school e tanta violenza: la ricetta degli irlandesi Vircolac

recensioni

gruppo
titolo
Masque
etichetta
Sepulchral Voice Records / Dark Descent Records
Anno

PROVENIENZA: Irlanda 

GENERE: Black/Death Metal 

FFO: Bölzer, Grave Miasma, Teitanblood, Cruciamentum 

LINE UP: 
Laoghaire - vocals 
BMC - guitars 
JK - bass 
NH - drums 

TRACKLIST: 
1. Titan [06:18] 
2. Tether & Wane [05:02] 
3. So I Hang from a Wretched Tree [06:55] 
4. Masque [06:53] 
5. Snake Among Man [04:45] 
6. The Long Trail [05:46] 
7. End of a Beginning [02:30] 

Running time: 38:09 

opinioni autore

 
Un approccio old school e tanta violenza: la ricetta degli irlandesi Vircolac 2019-03-23 17:02:29 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    23 Marzo, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Album di debutto per gli irlandesi Vircolac (trad.: "lupo mannaro" in romeno) con questo "Masque", prodotto da Sepulchral Voice Records per il mercato europeo e da Dark Descent Records per quello americano. Già le label coinvolte nella produzione vi dovrebbero far capire lo stile old school del quartetto di Dublino: un Death/Black che molto ha in comune soprattutto con gli svizzeri Bölzer e gli statunitensi Grave Miasma. Prima cosa che salta all'orecchio è la produzione che, per quanto 'vintage' nei suoni riesce ad essere comunque più che soddisfacente: è lo stile della band che richiede una produzione non pompata, ma per lo meno "Masque" non è uno di quei lavori che sembrano registrati in uno scantinato. Sul piano prettamente musicale, parafrasando Diego Abatantuono la parola d'ordine è "violenza": i Vircolac attaccano a testa bassa dalle primissime note di "Titan" e non si prendono un attimo di pausa durante i quasi 40 minuti dell'album, rallentando solo sulla strumentale conclusiva "End of a Beginning", che pure ha dalla sua atmosfere cupe e mortalmente pesanti. I brani che compongono "Masque" sono tutti più che sufficienti (su tutti metterei "Tether & Wane"), anche se troppo spesso ci sono momenti filler, riempitivi che sembrano allungare troppo il tutto: snellendo parte delle canzoni, il debutto dei Vircolac avrebbe potuto godere di una maggiore fluidità.
Ma a parte quest'ultimo punto, come detto "Masque" è un lavoro che riesce a raggiungere una comodissima sufficienza. Certo, se siete ormai abituati alle produzioni quasi plasticose odierne, forse potreste anche storcere un po' il naso all'ascolto di questo disco, ma se invece siete tra i tanti che ancora apprezzano quest'approccio più old school, allora potreste trovare qui pane per i vostri denti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un viaggio fatto di luci ed ombre interiori con i Superlynx
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo della Siberia ritornano i Last Wail
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una mazzata su i denti firmata Violentor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo Minnesota il Doom/Death melodico di scuola finnica dei Cold Colours
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Oculum Dei peccano purtroppo in personalità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rabbiosa denuncia socio-politica di Anthony Kaoteon con il suo progetto Death Tribe
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un inizio promettente per gli SkyEye
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
West Of Hell: né carne, né pesce
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla