A+ A A-
 

Un rock gotico e teatrale per gli israeliani Fatum Aeternum Un rock gotico e teatrale per gli israeliani Fatum Aeternum Hot

Un rock gotico e teatrale per gli israeliani Fatum Aeternum

recensioni

titolo
Mass Suicide of Human Race
etichetta
Royal Arch Production
Anno

Line-up:

Steve Gershin – Bass/Vocals/Drums/Keyboards/Guitar

Evelyn Shor Gershin – Violin/Vocals

 

Mass Suicide of Human Race

Divide et Imepra

Pollution

WAR

Cemetery

Morning After

 

opinioni autore

 
Un rock gotico e teatrale per gli israeliani Fatum Aeternum 2018-11-21 11:47:50 Federico Orano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Federico Orano    21 Novembre, 2018
Ultimo aggiornamento: 21 Novembre, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arrivano da Israele i Fatum Aeternum giovane band che pubblica ora questo lavoro di soli sei pezzi, intitolato "Mass Suicide Of Human Race", con un sound che mischia sonorità orientali ad un gothic rock/metal di stampo classico.

In realtà si tratta di un duo formato dalla singer e violinista Evelyn Shor Gershin e dal polistrumentista Steve Gershin. Atmosfere romantiche e malinconiche la fanno da padrone durante l'ascolto e l'approccio musicale e vocale è sempre molto teatrale. Insomma un sound complesso, ricco forse di troppi elementi che può risultare originale, ma che rischia di perdersi facilmente per strada. Ed il risultato lo conferma; difficile salvare nel complesso questo lavoro. L'ascolto si fa molto pesante e, dopo poco tempo, ci si chiede se veramente si potrà ripremere il tasto play una volta arrivati alla fine. Oltre ad un'eccessiva pesantezza del sound, è anche la voce maschile a convincere ben poco, mentre le parti drammatiche suonate dal violino di Evelyn si lasciano ascoltare con piacere.

C'è molto da lavorare per i Fatum Aeternum. La proposta può essere interessante, ma bisogna sistemare alcune cosette per rendere il sound un po' più frizzante e meno tedioso.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Wake the Nations: melodic hard rock moderno con poca personalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Self Disgrace: una buona attitudine, ma qualcosa ancora da limare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic hard rock capace di graffiare quello proposto dai Come Taste The Band
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla