A+ A A-
 

Nonostante gli anni che passano i Ten rimangono al top della scena melodic hard rock Nonostante gli anni che passano i Ten rimangono al top della scena melodic hard rock

Nonostante gli anni che passano i Ten rimangono al top della scena melodic hard rock

recensioni

gruppo
titolo
Illuminati
etichetta
Frontiers Records
Anno

Tracklisting:

Be As You Are Forever

Shield Wall

The Esoteric Ocean

Jericho

Rosetta Stone

Illuminati

Heaven And The Holier-Than-Thou

Exile

Mephistopheles

Of Battles Lost And Won

 

Line-Up:

Gary Hughes (Vocals)

Dann Rosingana (Lead Guitars)

Steve Grocott (Lead Guitars)

John Halliwell (Rhythm Guitars)

Darrel Treece-Birch (Keyboards)

Steve McKenna (Bass)

Max Yates (Drums)

 

opinioni autore

 
Nonostante gli anni che passano i Ten rimangono al top della scena melodic hard rock 2018-11-20 11:03:14 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    20 Novembre, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Ten sono una leggenda del melodic hard rock. Il loro stile inconfondibile ha appassionato tantissimi cultori di queste sonorità negli anni. Un sound caratterizzato da atmosfere epiche e linee vocali intense grazie alla voce calda del proprio leader Gary Hughes.

Cosa aspettarsi da “Illuminati”, disco che arriva dopo 22 anni di carriera e tanti dischi alle spalle? Il solito disco composto con passione da un artista che non perde un briciolo di speranza. Atmosfere orchestrali e celtiche danno il via a “Be As You Forever”, brano di 8 minuti che apre il disco. Ci vogliono oltre tre minuti perchè faccia il suo ingresso il singer britannico con il suo timbro caratteristico e notiamo subito che anche se gli anni passano lui non perde un colpo. Se le produzioni dei Ten in passato hanno spesso avuto qualche problemino coi suoni, bisogna dire che ultimamente pare funzionare tutto al meglio e in questo “Illuminati” forse incontriamo la migliore registrazione, in termini di suono, della discografia della band, La nuova formazione dei Ten è a sette elementi (questo ormai da qualche anno) con ben tre chitarre a ingigantire un sound possente. Echi di battaglia fanno da introduzione a “Shield Wall”, splendido brano che coinvolge da subito grazie a parti vocali intense ed un gran lavoro alle chitarre che si intrecciano in un riuscitissimo intermezzo solista. Il maestro Darrel Treece-Birch alla tastiere ci mette del suo per creare sonorità epiche e arrangiamenti di classe. Se le sonorità vibranti ed esoteriche di “The Esoteric Ocean” appassionano, “Jericho” è il primo brano un po' scontato del disco, che sa di già sentito spulciando nel catalogo della band. La ballatona “Rosetta Stone” farà vibrare qualche cuoricino tenero anche se non regge il confronto con le migliori ballate scritte da Hughes in passato. E la seconda metà del disco mostra un leggero calo con una manciata di brani piacevoli ma che non riescono ad elettrizzare come “Heaven And The Holier-Than-Thou”, tanto per citarne una. L'altra ballata della tracklist invece è una piccola gemma; “Of Battles Lost And Won” chiude il disco al meglio con melodie intense e drammatiche.

“Illuminati” è un buon lavoro che non riesce a mantenersi sempre su livelli eccelsi, ma che nel complesso convince e conferma Gary Hughes e i Ten al top della scena melodic hard rock.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Da membri di Pestilence, Cryptopsy ed Incantation arrivano i bestiali Tribe of Pazuzu
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I M.I.GOD. ed il loro "sophisticated metal"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Più cupi, tristi e malinconici: tornano i finlandesi Swallow The Sun
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Estremamente piatto il debutto dei The Wandering Ascetic
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cileni Dezaztre Natural hanno ancora da migliorare
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Ancient Bards ed il secondo capitolo della "Black crystal sword saga"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto album dei Belladonna, come sempre molto eleganti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo breve il demo dei Tensor per poterne dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vandor, un debutto ancora alquanto acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla