A+ A A-
 

Un debutto tutto sommato discreto per gli svedesi Cursum Bellum Un debutto tutto sommato discreto per gli svedesi Cursum Bellum Hot

Un debutto tutto sommato discreto per gli svedesi Cursum Bellum

recensioni

titolo
Ex Nihilo Nihil Fit
etichetta
Downfall Records
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Blackened Death Metal 

LINE UP: 

Jocke Unger - vocals, drums 
Anders Nyander - guitars, bass 

TRACKLIST: 
1. Soul Companion [06:10] 
2. Drawn to Infernal Depths [03:58] 
3. No Promise of God [04:51] 
4. Av Jord är du Kommen [00:44] 
5. Magma Prophet [05:55] 
6. The Vortex [05:08] 
7. Plague of Justinian 541-542 A.D. [05:13] 
8. Till Jord Skall du Åter Varda [00:59] 
9. Life Eater [04:07] 
10. In their Rotted Flesh [04:55] 
11. The Soil Beneath us [04:27] 

Running time: 46:27 

opinioni autore

 
Un debutto tutto sommato discreto per gli svedesi Cursum Bellum 2018-10-17 20:17:07 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    17 Ottobre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Primo full length per i Cursus Bellum, Blackened Death band svedese formata da Jocke Unger e Anders Nyander, entrambi attivi in diverse altre realtà compreso, e vale sia per l'uno che per l'altro, i Sgt. Carnage. Dopo un solo EP di un paio d'anni fa, il duo scandinavo trova il deal con Downfall Records che si occupa di licenziare "Ex Nihilo Nihil Fit"; un album in cui i nostri riescono ad unire un assalto brutale ad un certo gusto per il melodico, soprattutto per quanto riguarda le soliste delle composizioni. Uno stile perfettamente a cavallo tra la compattezza del Death e la ferocia del Black, sia per quanto riguarda il comparto strumentale -ottimo il lavoro alla chitarra di Eriksen- che per le vocals, in cui l'alternarsi di scream e growl offre una buona varietà. Buonissima anche la prova dietro le pelli del vocalist Jocke Unger -forse più che al microfono mi sentirei di dire-, che col suo drumming forsennato guida la carica dei Cursus Bellum, nel cui sound riescono a trovare spazio tellurici blast beats e pesantissimi mid-tempos. Si poteva fare magari qualcosina di meglio in fase di produzione: talvola le musiche dei Cursus Bellum appaiono un filo troppo caotiche, ed in più si sarebbe dovuto alzare leggermente i volumi delle vocals. Ma a parte questo, "Ex Nihilo Nihil Fit" riesce ad essere un disco abbastanza interessante, grazie soprattutto a brani come "No Promise of God" e "Magma Prophet"; la parte centrale di quest'ultima è probabilmente il momento migliore dell'opera.

Un disco non scevro da qualche difetto, ma che potrà di certo interessare gli amanti di queste sonorità. Certo per farsi valere nella scena extreme scandinava ci vuole molto, ma davvero molto di più... ma nonostante questo una chance ai Cursum Bellum la darei: potreste rimanere piacevolmente sorpresi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I bresciani Hell's Guardian tornano con un album che mostra già una certa maturità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Minneriket, oltre al marciume.. verso il cestino!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilla, un nuovo superbo lavoro per la band svedese!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unseen Abyss, un disco non per tutti.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla