A+ A A-
 

Elvenstorm, quando gli allievi superano i maestri Elvenstorm, quando gli allievi superano i maestri Hot

Elvenstorm, quando gli allievi superano i maestri

recensioni

titolo
"The conjuring"
etichetta
Massacre Records
Anno

 

TRACKLIST:

1. The conjuring

2. Bloodlust

3. Ritual of summoning

4. Into the night

5. Devil within’

6. Chaos from beyond

7. Stellar descension

8. Evil’s dawn

9. Cross of damnation

10. Dawn of destruction

 

 

LINE-UP

Laura Lombard F. - Vocals

Michaël Hellström - Guitars

Benoit Lecuona - Bass

Antoine Bussière - Drums

opinioni autore

 
Elvenstorm, quando gli allievi superano i maestri 2018-07-10 15:41:11 Ninni Cangiano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    10 Luglio, 2018
Ultimo aggiornamento: 10 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Elvenstorm sono ormai una vera e propria garanzia nel cosiddetto “pirate metal”; se questo genere di metal è stato creato dai Running Wild (che, purtroppo, ormai da tempo non sono più in grado di comporre qualcosa di compatto e convincente), è da un bel po’ che gli allievi hanno superato i maestri e sicuramente questi francesi sono tra i gruppi di punta del movimento. Chi, come il sottoscritto, da sempre adora certe sonorità, non potrà non rimanere estasiato ascoltando canzoni come “Bloodlust”, “Ritual of summoning”, “Chaos from beyond” (che ascolterei all’infinito!) o una a caso scelta dalla tracklist, estremamente compatta e senza momenti di cedimento, con un livello qualitativo che ha semplicemente dell’eccezionale. “The conjuring” è il titolo di questo album, il terzo della carriera del gruppo della screamer Laura Lombard Ferreux e del chitarrista Michaël Hellström; è anche il primo disco con i nuovi membri, il bassista Benoit Lecuona ed il batterista Antoine Bussière, entrati nella line-up l’anno scorso, ma anche il primo sotto l’egida della Massacre Records. La produzione è semplicemente strepitosa, merito anche di quel vecchio volpone di Piet Sielck (10 minuti di vergogna per chi non conosce questo mostro sacro del metal!) che ha effettuato il mastering. “The conjuring” è per me uno dei rari dischi che non stanca, nemmeno dopo svariati ascolti; ogni volta che finisce, ho anzi sempre voglia di pigiare ancora il “play”, il che è sicuramente un dato positivo. Bisogna comunque convenire che non si tratta di un lavoro adatto ai maniaci dell’innovazione o a chi cerca qualcosa di originale, dato che la ricetta di questo genere musicale è sempre la medesima, pur trattandosi di una ricetta vincente da oltre 30 anni a questa parte. Gli Elvenstorm hanno imparato molto bene la lezione dei maestri Running Wild ed il loro lavoro intitolato “The conjuring” va premiato con un voto sicuramente molto elevato.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un buon disco per i Wombripper, anche se con sonorità troppo derivative
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La violenza ferale e la tecnica mostruosa dei Torn the Fuck Apart
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà quello dei Devious Mine il miglior disco power del 2018?
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal Messico il Melodic Death/Doom dei Matalobos
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ben Blutzukker ed un E.P. di cui difficilmente ci si ricorderà in positivo
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli A Scar for the Wicked ed un sound che unisce perfettamente Deathcore e Melodic Death
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I The Flesh son la band che tutti gli amanti dell'estremo dovrebbero ascoltare!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una bella prova per gli Ego The Enemy
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un sorprendente debut album per gli Espionage
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I portoghesi Disassembled ed un debut album che sorprende dal primo ascolto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla