A+ A A-
 

Il nuovo disco degli Stormwitch Il nuovo disco degli Stormwitch

Il nuovo disco degli Stormwitch

recensioni

titolo
“Bound to the witch”
etichetta
Massacre Records
Anno

 

TRACKLIST

1. Songs of steel

2. Odin's ravens

3. The choir of the dead

4. Bound to the witch

5. Arya

6. Stormwitch

7. Life is not a dream

8. King George

9. Ancient times

10. The ghost of Mansfield Park

11. Nightingale

12. Stronger than heaven (Digipak bonus)

13. Rats in the attic (Digipak bonus)

14. Priest of evil (Digipak bonus)

 

 

LINE-UP

Andy Mück - Vocals

Jürgen "Wanschi" Wannenwetsch - Bass, Backing Vocals

Tobias Kipp - Guitar, Backing Vocals

Volker Schmietow - Guitar, Backing Vocals

Marc Oppold - Drums

opinioni autore

 
Il nuovo disco degli Stormwitch 2018-06-29 16:20:12 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    29 Giugno, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non ho mai seguito particolarmente i tedeschi Stormwitch, nonostante siano una delle bands storiche della scena power teutonica (attivi sin dal 1981); quando ci è stata proposta la recensione del loro undicesimo album, intitolato “Bound to the witch”, ho pensato che poteva essere una buona occasione per approfondire la mia conoscenza di questo gruppo. Non me ne vogliano quindi i fans storici della band di Andy Mück e Jürgen Wannenwetsch, se dovessi essere poco esauriente, dato che non sono in grado di fare paragoni con il passato di questo glorioso gruppo, per me limitato alla conoscenza di pochissimi brani. Lo so, gli Stormwitch sono un pezzo di storia del power/heavy europeo ed è un peccato non conoscerli approfonditamente, ma non ne ho avuto occasione finora (e credo, da quanto ascoltato qui, che non lo farò in futuro). Ma veniamo alla musica. “Bound to the witch” è composto da 11 brani, cui si vanno ad aggiungere 3 bonus-tracks sull’edizione in digipack (si tratta di pezzi del 1986, ri-registrati con l’attuale formazione). Il power/heavy del tedeschi è molto melodico, molto di più di quanto non abbiano mai fatto altre bands loro connazionali e, come logico aspettarsi da gente così esperta e navigata, suonato e cantato molto bene. Personalmente, dopo tanti anni, mi aspetto da questo genere musicale energia ed adrenalina, ma in questo gli Stormwitch non mi hanno accontentato al 100%; certo qualche brano potente e roccioso lo possiamo trovare (“Odin’s ravens”, “The choir of the dead”, “Life is not a dream” e poco altro), ma fondamentalmente il ritmo non è mai particolarmente elevato e la band punta tutto sulle melodie, forse anche troppo. “Bound to the witch” è stato stampato anche in vinile, con edizione limitata a soli 300 esemplari, ed è in fin dei conti un buon disco che sicuramente andrà incontro ai gusti dei fans degli Stormwitch, nonché di tutti coloro che amano la parte più melodica del power metal.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

rebelHot un tuffo nel rock degli anni Settanta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Road Warrior dall'Australia con un epic heavy metal lontano dalle mode attuali
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pop, Rock e sonorità sci-fi nel ritorno dei Dan Reed Network
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano i Methedras con una nuova/vecchia formazione ed un disco pienamente soddisfacente
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ace Mafia un ep niente male per i fans dell'hard rock dalle sonorità moderne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Watershape, un prog metal dove spesso viene colpevolente poco curato l'aspetto melodico.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nerobove scandagliano il malessere umano con un sound azzeccatissimo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ego porta con sé una forza rigenerante, questi sono gli E.G.O.C.I.D.E.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Godless con un buon EP, ma che passa forse troppo rapido e indolore
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla