A+ A A-
 

Per i nostalgici di Sentenced e Poisoblack, ecco gli Ode In Black Per i nostalgici di Sentenced e Poisoblack, ecco gli Ode In Black Hot

Per i nostalgici di Sentenced e Poisoblack, ecco gli Ode In Black

recensioni

titolo
"Seed of chaos"
etichetta
Autoproduzione
Anno

 

LINE-UP:

Pasi Mäenpää - vocals

Iiro Saarinen - guitars & backing vocals

Juhani Saarinen - lead guitar

Ville Puustinen - bass

Taisto Ristivirta - drums

 

 

TRACKLIST:

1. Fountain of grief

2. The sea in which we drown

3. Goodbye

4. Seeds of chaos

5. The mirror

6. Burden

7. The lone wolf

8. Burn the candle from both ends

9. Devil’s kin

10. Of a thousand lies

11. Lullaby for the innocent

opinioni autore

 
Per i nostalgici di Sentenced e Poisoblack, ecco gli Ode In Black 2018-05-05 16:11:15 Ninni Cangiano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    05 Mag, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Ode In Black arrivano da Kuopio in Finlandia e sono attivi dal 2010; dopo aver pubblicato un EP ed un paio di singoli, a gennaio 2018 hanno rilasciato questo “Seeds of chaos”, primo full-lenght autoprodotto. Mi sorprende tantissimo scoprire che anche in Finlandia ci sono bands valide che sono costrette a ricorrere all’autoproduzione.... evidentemente non è solo un problema italiano! Già, perchè gli Ode In Black hanno fatto tutto da soli ed il risultato è semplicemente spettacolare, vera e propria manna per tutti i gothsters che amano gruppi come ultimi Sentenced e Poisonblack. E con una simile qualità sonora è davvero sorprendente che nessuna label si sia accorta di loro! “Seeds of chaos” ha una piacevole copertina ed undici pezzi decisamente efficaci e ben costruiti, che si lasciano ascoltare e ri-ascoltare che è sempre un piacere, con la rara qualità che, ascolto dopo ascolto, si scoprono sempre nuove sfaccettature non notate in precedenza che contribuiscono ad avviluppare l’ascoltatore nelle trame della musica. Decadente, romantica, melanconica, con quel sapore agro-dolce che va a far vibrare le corde più nascoste dell’animo, la musica di questi cinque finlandesi mi ha conquistato nella sua totalità e non sono in grado di trovare alcun difetto. I pignoli potranno obiettare che lo stile canoro di Pasi Mäenpää assomiglia parecchio a quello del grande Ville Laihiala (ma per me è un pregio e non un difetto) e che forse il gothic degli Ode In Black ricorda un po’ troppo quello degli ultimi Sentenced (“Crimson” e “The cold white light”) e dei Poisonblack più ispirati (quelli dei primi 2 dischi, per capirci), difettando così un po’ in originalità... ma si tratta proprio di pignoleria, perchè era davvero da tanti anni che non ascoltavo un disco di gothic metal così valido e coinvolgente! “Seeds of chaos” è un piccolo gioiello che merita ogni attenzione da parte delle anime inquiete ed angosciate che amano questo genere musicale, sperando che qualche label si accorga della qualità degli Ode In Black.

Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I fratelli Houseman con i loro Akhenaten ci portano per mano nell'antico Medioriente
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Airrace hanno ancora molto da insegnare alle giovani leve
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mad Max trentacinque anni di carriera ricchi di passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Witchunter: recensione di "Back OnThe Hunt (2016)
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo Ep per gi svedesi Sanctrum: una bomba atomica!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il buon debut album dei Neophobia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Expiatoria non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma di preciso, cos'è che vogliono proporre gli americani Homerik?
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
:Inferno 9:, un debutto "black metal" italiano impressionante!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Gates of Doom un EP che affronta la nascita romana delle loro terre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piacevole thrash per gli svizzeri Mind Patrol
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla