A+ A A-
 

Un post grunge/rock gotico e malinconico per i Thelema Un post grunge/rock gotico e malinconico per i Thelema Hot

Un post grunge/rock gotico e malinconico per i Thelema

recensioni

gruppo
titolo
Thelema
etichetta
Autoproduzione
Anno

opinioni autore

 
Un post grunge/rock gotico e malinconico per i Thelema 2018-04-20 23:21:52 Federico Orano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Federico Orano    20 Aprile, 2018
Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' un hard rock gotico con influenze progressive quello che ci presentano i Thelema, band italiana al proprio debutto con questo omonimo disco autoprodotto.

Otto brani che partono dall'acustica “Season of love”, con la voce di Beatrice a disegnare melodie intense e originali con tanto sentimento, accompagnata dalle chitarre del leader Simone Canepa. Un disco versatile con un tocco progressivo ed un mood malinconico che accompagna tutta la tracklist. Una tracklist che, dopo una partenza niente male, mostra alcuni alti e molti bassi; sono soprattutto le melodie vocali a non convincere molto ed, una volta arrivati alla fine del disco, è difficile rimanere colpiti da qualche passaggio, tranne rari casi. Si alternano quindi momenti più deboli come “The Crow”, pezzo un po' anonimo nelle linee melodiche, per passare alla più riuscita “Lethal assault” dal riff potente ed un buon refrain. Si arriva ai momenti riflessivi di “Eirenomis”, per poi tornare al rock di “It's only rock”, ma la band pare riuscire maggiormente nei pezzi più ricercati, come “Claire” dove anche la voce di Beatrice pare funzionare meglio.

I Thelema aprono le danze con questo esordio che non possiamo definire riuscito in pieno, nonostante qualche buono spunto. La band sta già lavorando ad un nuovo album, ma dovrà sistemare alcune cosine rendendo i pezzi molto più assimilabili e fruibili, se vorrà fare un netto passo avanti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Amorphis: "Queen Of Time" dà nuova linfa vitale alla band finlandese
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il solito buon melodic hard rock dal tocco moderno dei britannici Vega
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'alba del quarto millennio ecco i Daylight Silence
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Glaciale e ferale l'operato dei Grá di Heljarmadr
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Torna uno dei gruppi considerati padrini del Black greco: sesto lavoro per i Varathron
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

The Outsider e un lavoro di una bruttezza inenarrabile
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i nostalgici di Sentenced e Poisoblack, ecco gli Ode In Black
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli AxMinister e la passione per i Megadeth
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla