A+ A A-
 

Noirad: debut per questo nuovo progetto italiano Noirad: debut per questo nuovo progetto italiano Hot

Noirad: debut per questo nuovo progetto italiano

recensioni

gruppo
titolo
Penny Dreadfuls
etichetta
Autoproduzione
Anno

Noirad are:

Dario Nuzzolo – bass, growl vocals

Barbara Beccaria – vocals

Smokin' Fudo – guitars, guitar solos on tracks 2, 6, 7, 9

James Lodwell – piano

Ben Williams – vocals on track 1

Joe Sims – guitar solos on track 2, 10

Franco Buonocore – guitar solos on track 2, 9

Max Manthix – acoustic guitars, guitar solos on track 3, 5, 9

Marco Zuppa – guitars on track 4

James Richards – voice on track 5

Mauro Naviglio – guitar solos on track 4, 5, 11

Sidney Sacchi – voice on track 7

Damy Mojitodka – scream vocals on track 9, 10

Geoff McGraw – vocals on track 10


Penny Dreadfuls:

01. Global enslavement

02. Rillington Place

03. Bedlam

04. Genetic scars

05. The treacherous calm before

06. The great tunderstorm

07. Pompeii

08. Blood on the blackboard

09. High gate cemetery

10. From Hell

11. A stain of grey


Durata: 45'36

opinioni autore

 
Noirad: debut per questo nuovo progetto italiano 2018-04-11 15:39:54 Raffaele Acampa
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Raffaele Acampa    11 Aprile, 2018
Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dario Nuzzolo (ex Absinthium e Valiance) è alla guida di questo nuovo progetto chiamato Noirad e, insieme ad altri undici musicisti, dà vita all'interessante Penny Dreadfuls. Un lavoro sicuramente molto complesso, di non facile ascolto e fuori dal solito schema del classico cd metal, nel quale momenti intensi e malinconici rincorrono sfuriate heavy. Tematiche dure ed oscure si intrecciano, passando dal disastro di Chernobyl alla distruzione di Pompei, dagli efferati omicidi di serial killer agli orribili maltrattamenti nelle case di cura mentale.
Ben strutturato, il lavoro presenta una certa coesione di fondo e idee compositive interessanti, nonostante la complessità dovuta all'alternanza dei diversi stili. Veloci solos di chitarra, accompagnati da una base ritmica solida e potente, si dividono i minuti con arpeggi e momenti più soft ed intimi. Una produzione migliore avrebbe giovato, ma per essere una autoproduzione è sicuramente di buona fattura.
Unico neo, che davvero non permette al cd di decollare, è purtroppo la voce. La cantante non sembra integrarsi per nulla con il progetto, lontana da quella che è la direzione del lavoro: linee poco incisive ed una prestazione vocale senza espressività e non sempre precisa lasciano un pò l'amaro in bocca. Di contro c'è da dire che a livello interpretativo cerca di uscire fuori daglii schemi, riuscendoci comunque poco.
Se fossi in voi un ascolto glielo darei, godendomi queste undici tracce di sano heavy metal.
Aspetto Dario ed i suoi Noirad al prossimo capitolo. Per ora sufficienti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Decimo album per gli Aborted, uno spettacolare tornado di violenza
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I giovani Atlas con un melodic rock ancora acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Allfather tra Sludge/Doom e ferocia Hardcore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I russi Adfail ed un EP ai confini della noia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un nuovo, bellicoso lavoro per i 28 anni di Marduk
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arrivano finalmente al debutto i deathsters ucraini Mutanter
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Singolo pre-EP per la one man band russa Insidious One
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hitwood: a distanza di un anno il progetto italiano torna a bomba
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dark Weaver - groovin' metal!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rithiya Henry Khiev, tecnica ed originalità, ma non solo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come suggerisce il titolo, i Maxxwell si sono metalizzati!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vetrarnott, un esordio assolutamente convincente!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla