A+ A A-
 

Che sorpresa questi Embersland, dalla Spagna con il loro metal melodico e gotico Che sorpresa questi Embersland, dalla Spagna con il loro metal melodico e gotico Hot

Che sorpresa questi Embersland, dalla Spagna con il loro metal melodico e gotico

recensioni

titolo
The art of piece
Anno

1 Strike Back 5:01

2 Purity 4:52

3 The Constant of Chance 3:35

4 Emotions of Time 5:47

5 Muse 5:46

6 Fatal Obsession 4:27

7 Road of Hope and Death 3:31

8 Sweet Loneliness 6:13

9 Heroes in the Dark 4:39

10 Feel the Passion 4:57

 

Will Vocals

Clara Vocals

Xavi Vocals & Keyboards

Jimmy Guitars

Victor Bass

Luka Drums & percussion

 

 

opinioni autore

 
Che sorpresa questi Embersland, dalla Spagna con il loro metal melodico e gotico 2018-03-14 13:26:36 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    14 Marzo, 2018
Ultimo aggiornamento: 14 Marzo, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dal mio ultimo viaggio in Spagna nasce la scoperta di questi Embersland, band che quel sabato sera di Febbraio aveva il compito di aprire il concerto ai ben più conosciuti Tierra Santa.

Devo dire che le prime note del loro show mi avevano un po' spiazzato. In particolare la voce del cantante, che molto può ricordare quella del compianto Peter Steele (Type o Negative). Una voce molto evocativa, piena e calda che si alterna alla perfezione con il timbro della singer Clara. Il risultato è un melodic prog/power metal dalle tinte gotiche (che può ricordare qualcosa dei triestini SinHeresy) e questo “The art of piece” è il terzo lavoro della band catalana che nasce nel 2009. Dieci composizioni mature che, grazie a queste voci e ad un uso importante delle tastiere, senza dimenticare riff potenti e ritmiche tutt'altro che banali, riescono a risultare fresche e vincenti. Il consiglio è di far vostro questo lavoro se il metal melodico è la vostra passione, dopo tutto il prezzo del disco è davvero irrisorio (al concerto lo vendevano a 5 euro, chiaramente mi son fatto la discografia!). La melodica “Purify”, la meravigliosa ballatona “Muse” e la potente “Road of Hope and Death” dal tocco folk e con la presenza della voce growl, sono alcuni dei migliori momenti della tracklist composta dal tastierista, leader e a tratti cantante Xavi.

Promossi a pieni voti, sia dal vivo che su disco, ma con ancora alcuni margini di miglioramento. Peccato siano ancora così poco conosciuti, ma sappiamo quanto anche nell'industria musicale contino molte altre cose che vanno ben oltre il puro talento. Supportiamo queste giovani bands che meritano il nostro appoggio!

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Carica ed energia per i tedeschi MotorJesus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Thrust rimangono ancorati al metallo purissimo degli anni 80
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash tecnico e rabbioso per i National Napalm Syndicate
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maggot Casket: mai giudicare il CD dalla copertina
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gyze, un singolo in duplice versione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piacevole power metal con gli slovacchi Eufory
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Buck Tow Truck, non benissimo come inizio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla