A+ A A-
 

Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash

Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash

recensioni

gruppo
titolo
The Mastery
etichetta
Metal Blade Records
Anno

Tracklist:

  • 01 mission-missile 04:15   
  • 02 the real world   04:33 
  • 03 solace in sorrow05:09  
  • 04 time for silence05:08 
  • 05 my skin 05:42   
  • 06 catacombs   04:46   
  • 07 mourning   05:22   
  • 08 ruthless   04:37   
  • 09 into the black   04:01  
  • 10 the mastery   06:57   

Line-up:

  • Frank Thoms - vocals/guitars
    Dennis Rybakowski - guitars
    Frank Kimpel - bass
    Olli Fechner - drums

opinioni autore

 
Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash 2018-02-17 17:21:05 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    17 Febbraio, 2018
Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quando si parla di thrash metal tedesco, 9 volte su 10 è sinonimo di garanzia. Questa volta non è da meno e, con sommo orgoglio, vi presento lo storico gruppo Accuser, una pietra miliare del genere che vanta una carriera trentennale fatta di violenza e cattiveria allo stato puro. La band ha da poco partorito il suo nuovo album, "The Mastery", che definisco con una semplice parola: mostruoso. Ragazzi, parliamo di una band che milita al fianco di titani come Kreator, Destruction e Sodom e dovrebbe bastare questo per darvi un'idea di che cosa vi aspetta con questo capolavoro.
Se c'è una cosa che i tedeschi ci hanno insegnato, ebbene è proprio come suonare del vero thrash metal old school ricco di sonorità pesanti, potenti e taglienti come lame arruginite. Prendiamo la traccia "Time For Silence" o l'opening "Mission-Missile": dei tritacarne per le vostre orecchie, riff serratissimi e gutturali, una batteria martellante e piena... e poi c'è la voce del mitico Frank: cattiva, sporca e sempre azzeccatissima per il genere proposto...la classica ciliegina sulla torta che fa fare il salto di qualità al prodotto finale.
Eccezionale è anche il lavoro di post produzione, d'altronde si parla di un prodotto firmato "Metal Blade Records" che non poteva non essere perfetto ed il risultato lo si sente già con le prime note di "The Mastery". Inutile dire che il grosso del lavoro è stato svolto dalla band stessa che può vantare un bagaglio di esperienza di tutto rispetto: si capisce subito che è un album studiato e frutto di alta professionalità (trent'anni di carriera direi che siano abbastanza per avere gli attributi).
Quindi ragazzi, se amate il thrash, quello vero fatto di pane, cemento e cattiveria, non avete scuse: gli Accuser sono una band che deve CATEGORICAMENTE far parte del vostro background musicale e fidatevi, con questo capolavoro non rimarrete neanche lontanamente delusi!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Carica ed energia per i tedeschi MotorJesus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Thrust rimangono ancorati al metallo purissimo degli anni 80
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash tecnico e rabbioso per i National Napalm Syndicate
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Maggot Casket: mai giudicare il CD dalla copertina
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gyze, un singolo in duplice versione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piacevole power metal con gli slovacchi Eufory
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Buck Tow Truck, non benissimo come inizio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla