A+ A A-
 

I madrileni Argos con il loro power metal ricco di tante influenze I madrileni Argos con il loro power metal ricco di tante influenze

I madrileni Argos con il loro power metal ricco di tante influenze

recensioni

gruppo
titolo
Rompiendo el silencio
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:

01. Letargo

02. Mucho Mejor

03. Hogar

04. Basta Ya

05. Por Ti

06. Mi Mundo

07. No Volverás

08. Dile Que

09. El Pacto

10. Nadie

11. Estarás Ahí

 

Line-up:

Javier Arias – voce, chitarra

David Santamaría – chitarra

Daniel Hidalgo – basso

 

Marcos Minaya – batteria

opinioni autore

 
I madrileni Argos con il loro power metal ricco di tante influenze 2018-01-05 16:59:37 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    05 Gennaio, 2018
Ultimo aggiornamento: 06 Gennaio, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avevamo incontrato gli Argos nel 2012 con il loro debutto “No mires atras”, ora la band madrilena si rifà sotto con questo nuovo lavoro intitolato “Rompiendo el silencio”.

Un buon mix di power metal dal tocco moderno, con qualche divagazione più hard rock. Gli Argos sono creciuti rispetto al debutto e lo dimostrano con brani come “Letargo” e “Mucho Mejor”, contraddistinti da potenza e melodie di impatto che ricordano qualcosa di Thunderstone e Saratoga. Peccato che il singer Javier non ci abbia convinti del tutto, inoltre in alcuni brani l'inserimento di sonorità moderne sembra un po' forzato, come nel pezzo “Nadie”. Insomma la band dimostra un passo avanti rispetto all'esordio, ma pecca ancora in qualche errore di inesperienza che non fa certo decollare questo disco. Meglio quindi quando gli Argos si muovono su territori più classici, senza esagerare con voci growl o tastiere dal sound moderno.

“Rompiendo el silencio” è un buon disco che dimostra quanto la band spagnola sia valida, ma la strada per arrivare in alto è ancora piuttosto lunga. Hasta pronto Argos!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hooded Menace non deludono mai: ennesimo lavoro grandioso per la band finlandese
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard Rock melodico e di classe per i PAL
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un disco godibile ma fin troppo lineare per i Blood Red Saints
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un sound complesso ma poche cose da salvare in questo lavoro dei Blut
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leaves' Eyes: Un secondo capitolo (minore) su Re Herald
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Epica oscurità nel sound dei finlandesi Desolate Shrine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dal Sud Tirolo ecco una band massiccia e letale: i Kings Will Fall
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Blaspherion dovranno fare più di così per emergere dalla massa
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un groove metal dritto come un pugno tra i denti! South Of No North - Stubborn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il virtuosismo non è tutto! Progetto strumentale per Luca Negro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco pessima porta alla stroncatura del debut album degli Svarthart
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In Grind We Trust, One day In Fukushima non la mandano a dire!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla