A+ A A-
 

Essence Of Datum: ottimo metal strumentale dalla Bielorussia Essence Of Datum: ottimo metal strumentale dalla Bielorussia

Essence Of Datum: ottimo metal strumentale dalla Bielorussia

recensioni

titolo
Nevermore
etichetta
Self produced
Anno

Essence Of Datum are:

Dmitry Romanovsky – guitars

Alex Melnikov – bass

Pavel Vilchytski – drums


Nevermore

01. Satellites

02. Animal

03. HexaDecimal

04. Siberia

05. AuroraN

06. Blodern

07. Thorns

08. Omens

 

 

Durata: 37'02

opinioni autore

 
Essence Of Datum: ottimo metal strumentale dalla Bielorussia 2018-01-02 17:33:10 Raffaele Acampa
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Raffaele Acampa    02 Gennaio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Iniziamo alla grande questo 2018. Dalle fredde lande della Bielorussia arrivano, con tutta la loro tecnica, gli Essence Of Datum con il secondo full-lenght Nevermore. Parlare di prog metal è riduttivo: gli Essence Of Datum rientrano in quella schiera di band, dal bagaglio tecnico/compositivo sicuramente notevole, che fanno musica a 360 gradi, riuscendo comunque ad avere una identità ben definita. L'utilizzo di sax e percussioni arricchisce ancora di più l'ottimo risultato, introducendo elementi fusion che, seppur non nuovi a lavori del genere, aumentano l'enfasi e la personalità della band. Si passa facilmente da riff Satriani-style, a veloci scale neoclassiche, per sfociare in sonorità dal forte piglio fusion, con una naturalezza e linearità davvero impressionante: trentasette minuti da ascoltare con attenzione e curiosità. Sicuramente un lavoro non adatto a tutti, ma gli appassionati di prog e metal strumentale troveranno questo Nevermore davvero interessante.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hooded Menace non deludono mai: ennesimo lavoro grandioso per la band finlandese
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard Rock melodico e di classe per i PAL
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un disco godibile ma fin troppo lineare per i Blood Red Saints
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un sound complesso ma poche cose da salvare in questo lavoro dei Blut
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leaves' Eyes: Un secondo capitolo (minore) su Re Herald
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Epica oscurità nel sound dei finlandesi Desolate Shrine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dal Sud Tirolo ecco una band massiccia e letale: i Kings Will Fall
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Blaspherion dovranno fare più di così per emergere dalla massa
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un groove metal dritto come un pugno tra i denti! South Of No North - Stubborn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il virtuosismo non è tutto! Progetto strumentale per Luca Negro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco pessima porta alla stroncatura del debut album degli Svarthart
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In Grind We Trust, One day In Fukushima non la mandano a dire!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla