A+ A A-
 

Orecchiabilità, innovazione e spruzzate il punk dei Dancing Scrap Orecchiabilità, innovazione e spruzzate il punk dei Dancing Scrap Hot

Orecchiabilità, innovazione e spruzzate il punk dei Dancing Scrap

recensioni

titolo
This Is Sexy Sonic Alternative Iron Punk
etichetta
Agoge Records
Anno

Tracklist
1.Acid
2.Big Fuckin’ Deal
3.I Like It
4.Renegades
5.SWC
6.Ready for the Show
7.The Rocker You’re Not
8.My Goddess
9.Yet to Come
10.Watered Down Drink
11.Bitch… and You Know It (The Drunken Bass Song)

 

Line-up
Ronnie Abeille – Vox
Sal Ariano – Guitar
Eugenio “The Joker” Pavolini – Guitar
Bobby Gaz – Bass
Danilo “Wolf” Camerlengo – Drums

opinioni autore

 
Orecchiabilità, innovazione e spruzzate il punk dei Dancing Scrap 2017-12-06 16:12:43 Graziano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Graziano    06 Dicembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 06 Dicembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nuovo prodotto dei Dancing Scrap: "This Is Sexy Sonic Alternative Iron Punk". Disco davvero particolare nella caratterizzazione e nel sound. La fanno da padrone, nel loro nuovo full lenght, gli arrangiamenti variano tra rock’n’roll ed elettronica, emulando il rock americano più mainstream creando un dualismo particolare tra parti più rockeggianti e l'uso massivo della parte elettronica; questo connubio largamente usato nella musica moderna è inoltre ricco di spruzzate vicino al punk, ciò rende la proposta del gruppo davvero eterogenea e particolare: le due anime sono ben amalgamate, le strutture e gli arrangiamenti tipici toccano anche lidi tipici dell'elettropop e in alcuni casi anche del rock/funk alla RHCP (come avviene nella prima traccia). Il singolo "I like it" segue le linee di ciò che poi si svilupperà lungo l’intero lavoro, un rock sporcato di elettronica e punk con i campionamenti che la fanno da padrone. Lo stesso vale poi per le altre tracce del disco che risultano eccessivamente caratterizzate da campionamenti e basi elettroniche, questo però fa notare quanto ancora si possa sperimentare nel rock e quanto la ricerca del suono sia importante per creare qualcosa di nuovo. L’unico elemento negativo è la troppa dipendenza dalle basi, che sia da un lato possono arricchire il sound creando una buona proposta sui generis, sia potrebbero rischiare di rendere troppo saturo il lavoro del gruppo, che risulta comunque valido.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I nuovi Heavenblast e l'ingombrante ombra del passato
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bentornati Squealer!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic hard rock/blues ispirato nell'interessante debutto dei The Raz
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Colpisce nel segno il rock desertico degli Atala
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Forse questi Reach sono davvero pronti ad esplodere!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tra atmosfere da film horror e da romanzo gotico, il quarto lavoro dei Tribulation
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rock fiammante from Vesuvio - DEBUTTO CLEAN DISTORTION
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Matrekis non centrano il bersaglio.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
SI SVEGLIA IL METAL CON I MILLENNIUM
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il female fronted symphonic melodic metal dei Rite Of Thalia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un bel concentrato di power/heavy granitico con gli spagnoli SnakeyeS
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprendente il lavoro degli olandesi Morvigor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla