A+ A A-
 

Thrash Anthems II: il nuovo spettacolare lavoro dei titani Destruction Thrash Anthems II: il nuovo spettacolare lavoro dei titani Destruction Hot

Thrash Anthems II: il nuovo spettacolare lavoro dei titani Destruction

recensioni

titolo
Thrash Anthems II
etichetta
Nuclear Blast
Anno

Tracklist:

1. Confused Mind 5:50

2. Black Mass 3:59

3. Frontbeast 2:01

4. Dissatisfied Existence 4:34

5. United By Hatred 4:36

6. The Ritual 4:40

7. Black Death 6:39

8. The Antichrist 3:11

9. Confound Games 4:51

10. Ripping You Off Blind 5:30

11. Satan's Vengeance 3:22

 

Line-up:

Schmier - vocals, bass

Mike: guitar

Vaaver: drums

 

opinioni autore

 
Thrash Anthems II: il nuovo spettacolare lavoro dei titani Destruction 2017-11-14 17:49:40 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    14 Novembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E finalmente ci siamo, il quattordicesimo album degli dei del thrash metal europeo è finalmente uscito: signore e signori vi presento "Thrash Anthems II" dei tedeschi Destruction. Senza giri di parole vi dico fin da subito che questo lavoro si piazza tra le migliori uscite del 2017, e non potevamo chiedere di meglio per concludere in bellezza questo anno. 3 titani direttamente dalla Germania che non hanno mai scordato come si suona del vero thrash metal old school, 32 anni di carriera alle spalle, cattiveria allo stato puro, zero fronzoli, metallo allo stato puro: ecco cosa vi aspetta con questo nuovo e spettacolare album!
Tutta la grinta del trio si fa subito sentire con la prima traccia, "Confused Mind": dopo l'intro quasi goticheggiante c'è una vera e propria esplosione nucleare di riff taglienti, cattivissimi, veloci, martellanti e chi più ne ha più ne metta. E poi c'è la voce di Schmier: io non so come faccia a saper cantare come se avesse ancora vent'anni; per lui il tempo è solo un ostacolo da prendere a calci in faccia con i suoi poderosi acuti e la pienezza del suo cantato. Di elevatissima qualità è, inoltre, la chitarra dell'immenso Mike: era da tempo che non sentivo dei suoni così perfettamente bilanciati... un'ottimo compromesso tra il muro sonoro in stile Kreator e Sodom (i vicini di casa insomma) e quel pizzico di "Zanzaroso" in stile Pantera.
"Thrash Anthems II" rappresenta tutto il bagaglio culturale dei Destruction, la crescita e la consapevolezza di tre titani che ci deliziano da tre decadi con il vero metallo e che riescono ancora a regalare al proprio pubblico delle grandi emozioni.
Parliamoci chiaro: anche se si impegnassero a fare un brutto album, non ci riuscirebbero mai e poi mai perché, li dove c'è la vera passione per ciò che si fa, è impossibile tirare fuori un prodotto scadente. Non scordiamoci che i nostri amici tedeschi nel 2001 pubblicarono la traccia "Thrash Till Death, dell'album "The Antichrist", che, secondo me, potrebbe essere tranquillamente l'inno internazionale di noi metallari incalliti e che incarna tutta la grinta, la potenza, la passione e la devozione nel mondo del thrash passando per Overkill, Exodus e Kreator.
Ragazzi miei, non aggiungo altri elogi a questo grande capolavoro, perciò mi rivolgo direttamente a voi: se, come me, avete fatto della musica la vostra ragione di vita, se nelle vostre vene scorre il metallo, se amate la cattiveria, i riff serratissimi, taglienti, grezzi... Se, insomma, siete appassionati dell'old school, dovete categoricamente acquistare la vostra copia di "Thrash Anthems II" e rendere omaggio a una delle band più assurde e micidiali che la storia del metal abbia mai prodotto.

Trovi utile questa opinione? 
362
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Visigoth e l'epic metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Us metal vario e complesso nel riuscitissimo disco targato Mike Lepond's Silent Assassins
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un salto nel mondo del rock classico con Rick Springfield
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E' già tempo di live album per i Delta Deep di Phil Collen
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto il come-back dei Thaurorod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il female fronted symphonic melodic metal dei Rite Of Thalia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un bel concentrato di power/heavy granitico con gli spagnoli SnakeyeS
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprendente il lavoro degli olandesi Morvigor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vera e propria prova di forza dei finlandesi Abhordium in questo loro secondo album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sembrano svedesi, ma invece provengono dall'Alabama: secondo album per gli Oracle
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla