A+ A A-
 

Gli Stage of Reality con un lavoro maturo tra alternative rock e metal Gli Stage of Reality con un lavoro maturo tra alternative rock e metal Hot

Gli Stage of Reality con un lavoro maturo tra alternative rock e metal

recensioni

titolo
Stage Of Reality
etichetta
Rock Avenue U.S.A.
Anno

Spectral Drum Down

Think Twice

Warlord (feat Blaze Bayley)

Not In Vain

Don't Touch The Children

Back to Black (feat Amanda Somervill)

Wake Up

Legitimate Rage

Never (remastered)

Bad Religion

 

Dignity (special album remix)

opinioni autore

 
Gli Stage of Reality con un lavoro maturo tra alternative rock e metal 2017-10-24 10:21:33 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    24 Ottobre, 2017
Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mica male questo omonimo disco targato Stage of Reality, un lavoro capace di unire tante influenze e sonorità diverse, in un mix ben calibrato e riuscito.

La band italiana ci presenta 11 brani che pescano dall'hard rock alternativo e dall'heavy metal, con un tocco progressivo. Ad esempio l'hard rock moderno e melodico alla Foo Fighters di “Bad religion” si alterna alla potenta e moderna “Dignity” che mi ha ricordato i Faith No More (avete presente “Stripsearch” vero?). Con “Spectral Drum Down” la band alza la velocità, mentre con la cover di "Back to Black" (Amy Winehouse) passiamo su territori più melodici con la partecipazione di Amanda Somerville. “Legitimate Rage” convince con un ritornello ben riuscito e “Warlord” con Blaze Bayley ci porta su territori più epici ed oscuri, pur senza convincere del tutto.

Tirando le somme, come avrete capito qui abbiamo un lavoro molto vario, che presenta qualche alto e basso, ma che nel complesso risulta ben più che convincente. Se amate le sonorità moderne e vi piace ascoltare sempre qualcosa di nuovo, allora gli Stage of Reality fanno per voi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Per i Nocturnus AD un debut album che sarebbe potuto andar bene trent'anni fa
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phil Campbell: tanti ospiti per un disco nella norma.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Great Master, l'album della maturità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Immanifest un debutto che sembra essere arrivato con qualche anno di ritardo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà l'ultimo live-album della storia degli Slayer?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convince il secondo album dei Prime Creation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buon debutto per i campani Jumpscare, ma attenzione al sound proposto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla