A+ A A-
 

Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin

Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin

recensioni

titolo
'Insights'
etichetta
Autoproduzione
Anno

Line Up:
Lauri Ruotsalainen – vocals 
Simo Niiranen – guitars, vocals 
Harri Säynevirta – guitars 
Sami Tolonen – bass 
Riku Romppanen – drums


Tracklist:
1. In The Heart Of Chaos [05:21] 
2. To Become Feathered [04:49] 
3. Epiphany [06:12] 
4. The Explorer [04:40] 
5. Ablaze in the Ruins [05:37] 

Running time: 26:39 

opinioni autore

 
Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin 2017-09-12 18:09:01 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    12 Settembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Secondo EP per i Distress of Ruin, band finlandese formatasi nel 2010. "Insights" segue di tre anni il debutto "Predators Among Us" e ci presenta una band dedita ad un Melodic Death Metal che mischia benissimo compattezza ed atmosfere, in un sound ruvido che potrebbe ricordare, soprattutto, i Wolfheart.

Ma come detto non manca un certo gusto per suoni atmosferici, dovuti soprattutto ad un sapiente uso di elementi tastieristici. Cosa che possiamo riscontrare da subito nell'ottima opener "In the Heart of Chaos", song in cui troviamo tutti gli elementi che contraddistinguono il sound dei Distress of Ruin: un ritornello azzeccatissimo - cosa normale per la scuola Melodic Death finnica, difatti anche loro sembrano non sbagliarne uno - unito ad un comparto strumentale che, come detto, risulta compattissimo, ma in cui un bellissimo suono di piano si prende la scena. La seguente "To Become Feathered" urla "Finnish Melodic Death" da ogni nota, visto che qui abbiamo anche un ottimo duetto vocale growlin'/clean vocals - voci pulite ad opera del songwriter Simo Niiranen suppongo -, cosa che si ripeterà durante il corso dell'EP. Entriamo in "territori Insomnium" con la seguente "Epiphany", mentre con le ultime due tracce, "The Explorer" e "Ablaze in the Ruins", le sonorità si rifanno di nuovo dure; in "Ablaze in the Ruins", tra l'altro, i Distress of Ruin mostrano anche come siano tecnicamente preparati.

Un EP estremamente interessante quello dei Distress of Ruin; con cinque pezzi e poco meno di mezz'ora i nostri sono capaci di farsi decisamente notare, tanto che, a mio avviso, sono da annotare tra gli astri nascenti del genere insieme ai nostrani Black Therapy ed ai greci Aetherial. Li aspetto ora al varco con un full: dopo un EP di così pregevole fattura, il passo seguente naturale è un album.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Arch Enemy: Il solito disco di mezzo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando l'"ignoranza" la fa da padrona: quarto album per i Turbocharged
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Spagna l'hard rock caldo e melodico degli Hard Love
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La proposta dei Kemerov tra Death, Sludge e Garage Rock. E funziona!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Torna lo psicotico Technical Death degli Archspire
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

I Dead Medusa ed un EP con troppo minutaggio sprecato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante la proposta di Freddy Spera e del suo solo project Crejuvent
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilema: folk metal lirico!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo per la One Man Band romena Vorus: in formato cassetta!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un primo lavoro più che promettente per gli Astral Fire
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla