A+ A A-
 

Thrash metal post-nucleare quello dei francesi Dawnpatrol Thrash metal post-nucleare quello dei francesi Dawnpatrol Hot

Thrash metal post-nucleare quello dei francesi Dawnpatrol

recensioni

titolo
The Dawn of Steel
etichetta
Nuclearmageddon Records
Anno

Tracklist:

1. Intro

2. After the Atomic War

3. Heavy Metal Addict

4. Deathgame

5. Holocaust 2000

6. Shadow of the Vulture

7. Station 211

8. Signs of the World's Demise

9. Post Nuclear Thrash Metal

10. Outro : Danger Zone

 

 

Line-up:
V.WOLFSTORM : guitars, vocals
M'CKa : bass
CENDRES : drums

 

 

 


opinioni autore

 
Thrash metal post-nucleare quello dei francesi Dawnpatrol 2017-07-22 16:19:20 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    22 Luglio, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il mondo post nucleare è un tema ben presente nell'immaginario collettivo: desolazione, vita al limite dell'estinzione, sconfinati deserti aridi, città fatiscenti ridotte ad un cumulo di macerie. Dai film, ai libri, ai videogiochi... insomma, è un argomento più che trattato ed oggi verrà preso dal punto di vista musicale grazie a "The Dawn Of steel", il nuovo lavoro dei francesi Dawnpatrol. Che dire: un misto tra thrash vecchia scuola e sonorità del black metal primordiale, il tutto contornato da una sana dose di violenza, cattiveria ed acidità. In una parola: Apocalyptic Black Thrash Metal.

Se volete farvi un'idea dell'approccio musicale di questi ragazzi dovete, innanzi tutto, tenere ben presenti gruppi come Kreator e Sodom, dai quali sono stati ripresi la violenza, i pochi fronzoli, la cattiveria ed anche lo stile canoro che,devo dire, è stato egregiamente eseguito e ricorda quello di Angelripper (Sodom). Tra le tracce più significative dell'intero album è doveroso citare la micidiale "Signs of the World's Demise": credo possa essere annoverata tra i pezzi più violenti che abbia mai ascoltato, un riff speditissimo completamente imbevuto di black metal vecchia scuola, un pugno in faccia senza "se" e senza "ma", apocalisse nucleare resa in chiave musicale, una vera e propria bomba atomica. Un grande complimento all'ottimo lavoro svolto dalla singola chitarra presente che riesce a regalarci delle sonorità taglienti, acide, arruginite, cattive e pungenti ed al conseguente senso di guerra nucleare che riesce a creare nella mente dell'ascoltatore (da bravo nerd quale sono, non ho potuto fare a meno di immaginare uno scenario in stile "Fallout", giusto per dare un'idea concreta al senso post apocalittico che i Dawnpatrol hanno saputo ricreare).

Ragazzi, non voglio spendere troppe parole per questo capolavoro del thrash europeo per evitare di spoilerarvi un concept album completamente ispirato alle guerre nucleari, ai complotti governativi ed al caos che solo la mente umana può creare. Mi raccomando, se avete la possibilità reperite una delle 500 copie disponibili di "The Dawn Of Steel" e buttatevi in un fungo atomico di riff selvaggi e brutali.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Buono il debut album degli Oxidize
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un undicesimo album che non convince del tutto per gli svedesi Centinex
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Malinconici ed intensi i Sinisthra di Tomi Joutsen
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pretty Maids, dal Giappone per celebrare Future World
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Deformation of the Holy Realm" i Sinister pubblicano il loro quattordicesimo album
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Sonic Riot e l'amore per l'heavy metal degli anni '80
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Song of Anhubis: bel passo in avanti per i gothic metallers spagnoli!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Reism ed un sound eterogeneo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Old Bridge: L'inferno, il paradiso, e gli umani
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Che esordio per gli Everlore!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
C'è ancora tanta strada da percorrere per il progetto Dracovallis
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla