A+ A A-
 

Folk metal nordico è quanto propongono i Varang Nord in questo loro mini-cd d’esordio. Folk metal nordico è quanto propongono i Varang Nord in questo loro mini-cd d’esordio. Hot

Folk metal nordico è quanto propongono i Varang Nord in questo loro mini-cd d’esordio.

recensioni

titolo
Fire of the North
etichetta
Metal Scrap Records
Anno

Line up:

Max “Wolf” – guitar, vocals

Artiom “Khurr” – bass

Yaroslav “Sokol” – guitar

Alyona - accordion

 

Tracklist:

 

  1. Wild Hunt
  2. As Men Poured Ale
  3. Sacrifice for the Old Gods
  4. Blood for Blood
  5. Fires of the North
  6. Through a White Wasteland

opinioni autore

 
Folk metal nordico è quanto propongono i Varang Nord in questo loro mini-cd d’esordio. 2017-02-09 18:22:11 Virgilio
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Virgilio    09 Febbraio, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Varang Nord sono un gruppo lettone che si forma nel 2014 dalle ceneri dei Balagury. Il loro esordio è rappresentato da questo mini cd, intitolato “Fire of the north”, composto da sei tracce, per un totale di circa ventuno minuti. La band suona un folk metal abbastanza convenzionale, influenzato soprattutto da gruppi come Amon Amarth e Finntroll, concentrando le liriche su argomenti quali la caccia, battaglie epiche, riferimenti a divinità pagane e altri, tipici di gruppi che s’ispirano alla cultura nordica. I Varang Nord uniscono un sound aggressivo, condotto dal cantato (tutto in russo) estremo e gutturale di Max, con cori epici e con una ricerca di melodie accattivanti, tracciate soprattutto attorno al suono della fisarmonica, strumento molto presente e in qualche modo anche caratterizzante della musica dei Varang Nord. Un esordio tutto sommato valido, benché non presenti neppure nulla di particolarmente originale o memorabile, ma va riconosciuto come la tracklist scorra in maniera abbastanza gradevole, per cui come debutto può anche andar bene così.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aor purissimo per un tuffo negli anni 70 con Billy Sherwood
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quasi due decadi, con un breve EP tornano i padri del NY Hardcore: i Cro-Mags
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i baschi Hex un Doom/Death con poche accelerazioni ma dall'impatto decisamente buono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedesco-olandesi Burial Remains un buon disco per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
i Diviner possono ancora migliorare
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla