A+ A A-
 

Saurom - i menestrelli dei giorni nostri tornano con un altro capolavoro Saurom - i menestrelli dei giorni nostri tornano con un altro capolavoro Hot

Saurom - i menestrelli dei giorni nostri tornano con un altro capolavoro

recensioni

gruppo
titolo
Suènos
etichetta
Maldito Records
Anno

Membri: Miguel A. Franco: Voz y coros. Narci Lara: Coros, guitarra ritmica, flautas, whistle, violín y gaita. Raul Rueda: Guitarra solista, acústicas y samplers. Jose A. Gallardo: Bajo. Santi Carrasco: Teclados, coros y whistle. Antonio Ruiz: Bateria.

-Las caricias del alma-

1. Camino a las estrellas (02:36)
2. Paz (04:30)
3. El carnaval del diablo (03:49)
4. Músico de calle (03:42)
5. La isla de los hombres solos (05:11)
6. Las caricias del alma (01:15)
7. El elixir (04:05)
8. Dalia (03:40)
9. ¡Vive! (03:26)
10. El duende en la ventana (00:50)
11. El reino de las hadas (04:26)
12. Soñando contigo (04:23)
13. Más allá del sendero dorado (01:58)

-La partitura secreta-

1. El círculo juglar (03:43)
2. Náufrago (04:48)
3. El beso (03:34)
4. Bella luna (01:13)
5. Pintor de suspiros 03:52)
6. Memorias de un héroe (04:23)
7. ¡Por fin viernes! (03:22)
8. Sueños perdidos (03:20)
9. La partitura secreta (00:51)
10. Rosa negra (03:35)
11. Latinoamérica juglar (03:47)
12. La mujer dormida (La leyenda de Popocatépetl y Iztaccíhuatl) (04:40)
13. Dulces sueños (01:17)
14. La musa y el espíritu (sueños) (Bonus track) (03:58)

opinioni autore

 
Saurom - i menestrelli dei giorni nostri tornano con un altro capolavoro 2015-10-26 09:43:57 Federico Orano
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Federico Orano    26 Ottobre, 2015
Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre, 2015
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'album più atteso dell'anno? Probabilmente sì! i Saurom hanno dato alle stampe un capolavoro assoluto esattamente 3 anni fa con il loro ultimo "Vida" ed ora tornano con un lavoro corposo diviso in due dischi e ben 27 nuovi brani. Ascoltare un album della band andalusa è sempre una sensazione unica, a partire da come viene presentato, anche questa volta con un artwork meraviglioso ed una bella confezione in digipack. E poi il contenuto del disco con songs melodiche che seguono il sound di "Vida" ma che presentano al loro interno milioni di svariate sfaccettature, strumenti diversi, voci, arrangiamenti sublimi e testi sognanti che insieme formano un quadro ricco di forti colori ed emozioni.

Due anni di intensi lavori per arrivare a questo doppio album e dopo la solita magica introduzione, parte forte "Paz" brano che abbiamo avuto modo di apprezzare da tempo graze al video pubblicato dalla band. Una song elegante, allegra, che ci mostra il gruppo al suo meglio. "La isla de los hombres solos" è fin da subito una hit assoluta, un brano dedicato alla libertà che riesce a trasmettere una dolcezza infinita. Ma "Suenos" è davvero molto vario, suona principalmente folk rock come il suo predecessore ma non disdegna alcuni passaggi più power o songs che ci riportano al sound degli esordi della band, insomma ce n'è per tutti i gusti. La superlativa "El carnaval del diablo" infatti ci spinge indietro di qualche anno così come "El círculo juglar" e "Latinoamérica juglar", pezzi che dal vivo promettono scintille. E non potevano mancare i lenti come al solito caratterizzati da un elevato tasso emozionale, come dimostrano "Dalia" e soprattutto la magica "Pintor de suspiros" e la teatrale "Rosa negra". Ma davvero quasi ognuno dei brani qui presenti sarebbe da segnalare; "Musico de calle" e "¡Vive!" potrebbero rallegrare anche la vostra giornata più grigia, mentre "Soñando contigo", "Memorias de un héroe" e "Sueños perdidos" sono altre songs che piano piano enteranno nel vostro cuore senza più voler uscire.

Un viaggio fatto di emozioni che vengono raccontate dalla magica e inconfondibile voce di Miguel e da 5 musicisti uniti ed ispirati come non mai che hanno acquisito una sicurezza ed un affiatamento che fà tutta la differenza del mondo. "Suenos" va ascoltato molte volte per essere amato del tutto, busserà piano piano alla porta del vostro cuore, salvo poi conquistarvi. E non fatevi spaventare dalle troppe canzoni visto che l'ascolto non è affatto pesante (e tra i 27 brani sono presenti alcun brevi intermezzi). C'è solo una band che attualmente riesce a trasmettere certe emozioni e questa band risponde al nome di SAUROM.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Buone potenzialità nel debutto dei danesi Ironguard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
X-Romance, hard rock melodico talmente ordinario da annoiare fin da subito.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Energia, sudore, dedizione sono gli ingredienti dell'ottimo hard rock dei 99 Crimes
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
March against the tides, un nuovo progetto dalla Norvegia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
War Curse, thrash di buona fattura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Allagash, che peccato!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Night Screamer hanno le carte in regola per migliorare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
BitchHammer thrash grezzo ed estremo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince l'EP di debutto degli svedesi Blutfeld
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla