A+ A A-
 

Ibridoma: deludente il nuovo lavoro Ibridoma: deludente il nuovo lavoro Hot

Ibridoma: deludente il nuovo lavoro

recensioni

gruppo
titolo
Goodbye Nation
etichetta
SG Records
Anno

Lineup:

Christian Bartolacci – vocals

Marco Vitali – guitars

Sebastiano Ciccalè – guitars

Leonardo Ciccarelli – bass

Alessandro Morroni – drums

 

Tracklist:

01. City of madness

02. Land of illusion

03. Goodbye nation

04. Anja

05. Dreams of the dream

06. My dying queen

07. Arcobaleno

08. My star

09. You are liar

  

Durata: 37’26 

opinioni autore

 
Ibridoma: deludente il nuovo lavoro 2014-11-23 09:13:52 Raffaele Acampa
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Raffaele Acampa    23 Novembre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni


Dediti ad un heavy metal con aperture dal sapore power, gli italiani Ibridoma ci presentano Goodbye Nation, nine-tracks senza né infamia né lode. Dalla biografia della band si può notare una certa esperienza pregressa che, però, non si traduce in risultati reali: in un mercato come quello moderno, dove il livello dei musicisti è molto alto, un lavoro del genere non può conquistare i giusti spazi. Ma quali sono i problemi di cui risente questo cd? Innanzitutto il cantato che, pur avendo una personalità timbrica ben definita, non è precisissimo, soprattutto nella traccia in italiano dove la perfomance è al limite.
La parte strumentale, invece, non presenta soluzioni tecnico/compositive degne di nota: tutto è già sentito, c’è poca personalità, e i solos peccano della giusta qualità esecutiva. Tutto è troppo monotono, le tracce non riescono a rapire l’ascoltatore, nemmeno la produzione aiuta, troppo piatta e senza quella giusta spinta che dia l’impatto dovuto. In alcuni momenti si tende a strafare ottenendo il risultato opposto a quello probabilmente voluto.
Ho riascoltato il cd per ben cinque volte, troppe cose non mi quadravano, e davvero non riesco a capire il connubio tra questo lavoro e le tante releases, partecipazioni, live ed endorsement che vengono presentate nel curriculum della band. Mi dispiace per gli Ibridoma, ma purtroppo questo cd sarebbe più adatto ad essere presentato come una demo che come un lavoro ufficiale.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Wake the Nations: melodic hard rock moderno con poca personalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Self Disgrace: una buona attitudine, ma qualcosa ancora da limare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic hard rock capace di graffiare quello proposto dai Come Taste The Band
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla