A+ A A-
 

Scarlet Anger: violento thrash dal Lussemburgo Scarlet Anger: violento thrash dal Lussemburgo Hot

Scarlet Anger: violento thrash dal Lussemburgo

recensioni

titolo
Dark reign
etichetta
Dust on the Tracks Records
Anno

 

Track-list:

 

 

 

Chapter 1: Kill the king...

 

1) New God rising

 

2) My battlefield

 

3) From fool to king

 

4) Game over

 

5) Face of evil

 

 

 

Chapter II: ...The king is dead, long live the king

 

6) Dark reign

 

7) Follow the order

 

8) A tale of hate

 

9) Prince of the night

 

10) Tenfold

 

11) My empire coming down

 

12) Scarlet (Demo) (Bonus track)

 

opinioni autore

 
Scarlet Anger: violento thrash dal Lussemburgo 2012-07-19 12:41:09 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    19 Luglio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Devo ammettere che ignoravo l’esistenza di una thrash metal band in Lussemburgo, ma il bello di collaborare con un sito come allaroundmetal.com è proprio che non si finisce mai d’imparare, non si finisce mai di scoprire nuove bands, più o meno valide e questa volta mi è capitato con gli Scarlet Anger. Questi cinque musicisti arrivano dal piccolo paese centro-europeo e credo sia la prima volta in 25 anni di metal che mi capita di incontrare una band proveniente dal Lussemburgo. La loro proposta musicale è un incazzatissimo, violentissimo e tiratissimo thrash metal old-style, abbastanza ispirato da mostri sacri come Testament e Death Angel, quindi tecnica strumentale in quantità ed assalti sonori in grande stile. La registrazione è ottima e la mano di un certo Jeff Waters (nascondetevi se non sapete chi è!) nella fase di mastering si sente eccome; sono proprio le chitarre di Jeff Buchette e di Fred Molitor a beneficiare dell’opera dei Watersound Studios di Ottawa (Canada), messe giustamente in primissimo piano con i loro riff assassini e gli assoli al fulmicotone. Certo, senza l’opera del potente e preciso batterista Alain “Skeelo” Flammang, probabilmente il sound degli Scarlet Anger verrebbe ridimensionato di brutto, dato che il ritmo imposto dal nostro drummer è davvero indiavolato per tutto l’album. Qui, infatti, non c’è spazio per ricami melodici (l’unico momento pacato lo troviamo in apertura di “Tenfold” ed un po’ nella bonus-track), non c’è spazio per romanticherie zuccherose, ma solo e soltanto per un fottutissimo thrash abrasivo, violento come un cazzottone di Mike Tyson e ricco, ricchissimo di energia, come solo il thrash con la “T” maiuscola sa avere. Non mi fa impazzire la voce sporca e roca di Joe Block, un attimino troppo aggressiva e ‘core-oriented per i miei gusti, ma in fin dei conti non si sposa male con lo stile violento del sound degli Scarlet Anger. Questo “Dark reign”, uscito per la semi-sconosciuta label Dust on the Tracks Records (di cui ignoro l’eventuale distribuzione sul suolo italico, sorry!), è il debut album di questa validissima band, dopo due E.P. risalenti ad anni addietro; il disco è composto da 11 pezzi divisi in due capitoli (che sia un concept album? E’ molto probabile), con aggiunta di una bonus track intitolata “Scarlet”, risalente al primo E.P. “La realidad es triste” del 2009, immagino ri-registrata per l’occasione. Tutti i pezzi scorrono via molto bene, arrabbiati a dovere e regalano adrenalina in quantità industriale, tanto che fatico ad individuare un brano che risalti maggiormente rispetto agli altri; se proprio dovessi indicarne uno, credo che la mia scelta ricadrebbe su “My empire coming down”, song più lunga delle altre (6 minuti) e più completa, grazie ad una serie di cambi di tempo ed atmosfere differenti. Carina la copertina, anche se con qualche cliché alquanto abusato, come il classico clown diabolico, utilizzato in passato da diverse altre bands. “Dark reign” è un disco che non posso che suggerire ad ogni appassionato di thrash metal, dato che presenta una band, gli Scarlet Anger, dalle ottime prospettive future. Non lasciatevelo sfuggire!

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Anguish Force non brillano di forza creativa.
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora una volta i greci Mass Infection offrono una prestazione mostruosa
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano con un EP dal sound vintage gli indiani Aempyrean
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
White Widdow al quinto tentativo col disco della svolta.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguine Glacialis: ma il filo conduttore dov'è?
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnite City, la solita dose di hard rock iper melodico
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Nerobove scandagliano il malessere umano con un sound azzeccatissimo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ego porta con sé una forza rigenerante, questi sono gli E.G.O.C.I.D.E.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Godless con un buon EP, ma che passa forse troppo rapido e indolore
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prophets Of The Apocalypse: Ep che non convince
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Inner Decay ed il loro granitico Death Metal per un buon debutto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla