A+ A A-
 

Cambiamenti in atto per i torinesi Controsigillo Cambiamenti in atto per i torinesi Controsigillo Hot

Cambiamenti in atto per i torinesi Controsigillo

recensioni

titolo
“Baghdad/Lupin 3: Memorie di Zaza”
etichetta
autoprodotto
Anno

 

1.   Baghdad

2.   Lupin 3: Memorie di Zaza

opinioni autore

 
Cambiamenti in atto per i torinesi Controsigillo 2014-08-10 10:33:45 Corrado Franceschini
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Corrado Franceschini    10 Agosto, 2014
Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sono andato a rileggere la recensione fatta per il Cd di debutto omonimo su lunga distanza dei valsesiani Controsigillo nel 2012 (voto: 3,5/5). In quella occasione avevo speso parole di elogio per il gruppo e sollevato più di un dubbio sulla resa sonora. Oggi, agosto 2015, i Controsigillo tornano con un prodotto per certi versi inusuale registrato in modo ottimale da Giulio Capone (Temperance) presso Old One Media e mixato e masterizzato molto bene da Donato Reina. Ho detto inusuale perché i Controsigillo hanno deciso di rendere disponibile sul Bandcamp del gruppo il brano “Baghdad” in versione digitale ma hanno stampato anche un 7” in vinile colorato mettendo sul retro il brano “Lupin 3: Memorie di Zaza”. Questo ultimo pezzo ha subito un “restyling” visto che era già presente nel Cd di debutto con il titolo “Lupin 3 e il cubo di Rubik” ma, in questa occasione, è stato proposto in versione semi acustica e con un testo in italiano. La copertina del 7” disegnata da Helena Kiske e con un color sabbia preponderante, ci porta tra le case segnate da crepe ai muri in una città martoriata dalla guerra. La voce e i cori che aprono “Baghdad” ci chiamano come fa il muezzin dalla torre più alta con i fedeli. Sapore di Oriente, quindi, che ci chiama all’ Heavy Rock e, attraverso controtempi, al Thrash. Molto valido, e vario, il ritmo impartito dalla batteria di Loris Poletti con inciso e ritornello che sono accattivanti e facilmente memorizzabili. Dove il brano ha qualche mancanza è nell’inserimento del testo in italiano: lingua che, ancora una volta, si dimostra abbastanza “ostica” da incastrare nel tessuto musicale di una band di casa nostra. Anche la voce di Enrico Pulze, uno che il metal lo vive a 360 gradi, fatica come “modulazione” delle corde vocali sui ritmi appena più rallentati. Il retro, come detto, presenta una versione di “Lupin 3: Memorie di Zaza” che predilige la melodia tanto che il pezzo sa di Rock italiano (anche se si intravede l’ombra del Progressive anni ’70 n.d.a.). Belle le parti di chitarra in solo e la parte dal ritmo battente (sempre semi acustiche). La voce si districa abbastanza bene ma rimangono vive le “lacune” citate in precedenza. Il prossimo album dei Controsigillo dovrebbe uscire nel 2015 con il titolo di “Quadrscuro” e dovrebbe essere più Dark, più melodico, ma anche più aggressivo (?!). Il mio consiglio è che se il nuovo corso sarà all’insegna dei testi in italiano ci sarà da curare molto sia gli arrangiamenti sia la voce mentre per produzione e strumenti tutto è valido così come è oggi. Non è facile adottare una metamorfosi camaleontica che porti dal Thrash Progressive a ritmi diversi ma i Controsigillo hanno le carte in regola per riuscire a farlo senza “traumi” eccessivi.
Nota: preordinando il 7” verrà inviato un codice per accedere anche alla versione digitale che, in più, offre il remix del brano “Infected Oxigen”. Il terzo brano è incluso per chi acquista direttamente la versione digitale.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I texani Rear Naked Choke debuttano con questo loro primo album omonimo.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un disco semplicemente perfetto per i Qantice
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Enforcer realizzano un disco che rompe con il passato
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Axenstar proseguono imperterriti sulla loro strada
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio fatto di luci ed ombre interiori con i Superlynx
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo della Siberia ritornano i Last Wail
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo Minnesota il Doom/Death melodico di scuola finnica dei Cold Colours
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Oculum Dei peccano purtroppo in personalità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rabbiosa denuncia socio-politica di Anthony Kaoteon con il suo progetto Death Tribe
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un inizio promettente per gli SkyEye
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
West Of Hell: né carne, né pesce
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla