A+ A A-
 

RISTAMPA DI UN CLASSICO OLD SCHOOL DEGLI HORRID RISTAMPA DI UN CLASSICO OLD SCHOOL DEGLI HORRID Hot

RISTAMPA DI UN CLASSICO OLD SCHOOL DEGLI HORRID

recensioni

gruppo
titolo
"Blasphemic Creatures" (Reissue)
etichetta
The Spew Records
Anno

Line Up:


Belfagor : chitarra
Eligor: basso
Dagon: voce
Vapula: batteria


Tracklist:

1 Misunderstood God

2 The Prophecy

3 Is God Worthy Of You?

4 Blasphemic Creatures

5 Kissing The Rotting Cross (Bonus Track)

6 Winds Of Procreation ( Bonus Track)

7 Awaiting For The Truth (Bonus Track)

opinioni autore

 
RISTAMPA DI UN CLASSICO OLD SCHOOL DEGLI HORRID 2014-07-23 13:07:09 Michele Alluigi
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    23 Luglio, 2014
Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tutti i veri amanti dell'Old School Death metal di scuola svedese che si rispettino conosceranno sicuramente gli Horrid, death metal band di Varese che da anni sparge per la nostra penisola la furia di maestri quali Entombed, Grave e Dismember unita ad un tocco di malvagità blasfema che non mancherà di profanare le vostre anime. Nel 2014 la band lombarda torna a far parlare di sè con una ristampa dello storico "Blasphemic Creatures", la cui ristampa è arricchita con ben tre bonus track. Lo stile è quello canonico impartitoci dalla cultura estrema scandinava: accordature ribassate, growl gutturale, riff taglienti e velocissimi alternati a mid tempo doom che quasi ci fanno sentire l'olezzo d una tomba appena profanata ed un sound a dir poco pestilenziale. Le canzoni di questo lavoro sono lineari e travolgenti, non vi è ricerca di tecnica sopraffina, ma solo la voglia di spargere il male su tutto il globo; la produzione è rimasta quella dei primi anni novanta, conforme agli stilemi delle tape di cui si nutrono ancora oggi i patiti di metal estremo underground, vi basterà ascoltare la opener "Misunderstood God" o "Kissing The Rotting Cross" per avere nella mente l'atmosfera di un pub in Svezia dove si tiene un concerto death metal alla vecchia maniera. "Blasphemic Creatures" riporta alla mente in maniera molto marcata anche i Darkthrone del loro periodo death metal, su questo lavoro infatti l'impronta di "Soulside Journey" è netta e marcata; non sarà certo una perla di novità, ma per chi mangia pane ed extreme questa ristampa è assolutamente da non perdere.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Diamond In The Rough - pop rock che ci riporta agli Eighties
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trishula: un come back davvero notevole per gli amanti dell'Aor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buona questa nuova prova dei Morta Skuld
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: un EP per scaldare i motori dell'heavy metal!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla