A+ A A-
 

Inner Shrine: black metal malinconico made in Italy Inner Shrine: black metal malinconico made in Italy Hot

Inner Shrine: black metal malinconico made in Italy

recensioni

titolo
Pulsar
etichetta
Bakerteam Records
Anno

Lineup:

Luca Liotti – vocals, synth, guitars

Bass Crime  – bass

Claudio Tovagli – drums

 

Tracklist:

01. Black universe

02. Last day on Earth

03. The rose in wind

04. Pulsar

05. Peace denied

06. Four steps in gray

07. Immortal force

08. Between

 

Durata: 53’55

opinioni autore

 
Inner Shrine: black metal malinconico made in Italy 2014-04-12 11:52:24 Raffaele Acampa
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Raffaele Acampa    12 Aprile, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni


Si definiscono “emotional metal” gli italici Inner Shrine: in realtà ci troviamo di fronte ad un mix di black, gothic e avantgarde metal, complesso nella sua semplicità ma che può apparire ad un primo impatto come un prodotto privo di spessore. Leggendo la ricca biografia, ci si rende conto delle molte esperienze pregresse della band: saltano subito all’occhio una identità ben definita e la continua ricerca di temi, liriche e testi di un certo peso. La band punta ad ottenere un effetto claustrofobico, con un suono malvagio ma con aperture melodiche che evitano quel senso di ripetitività dato dal genere stesso. Un prodotto di nicchia non facilmente proponibile sul mercato attuale, ma che può trovare i suoi estimatori tra gli amanti delle sonorità malinconiche. Sicuramente Pulsar è un buon cd, ma manca ancora qualcosa per essere un must.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gaahls Wyrd, un disco sopravvalutato..
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Handful Of Hate, un ritorno da brividi!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon album per gli amanti del Death dei primi 90's da parte dei Nucleus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo anni di assenza ritornano in auge gli ucraini Polynove Pole!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando un singolo fa ben sperare...ma così non è per il nuovo disco dei Pristine!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Opeth ed Agalloch (e non solo) s'incontrano nel grandioso operato degli Atlas Entity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash con sfumature prog in questo primo full-length dei tedeschi Sweeping Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Asymmetric Universe: fusion metallica!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album del polistrumentista e compositore Vincenzo Marretta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante debutto cantato in francese per i Thrash la Reine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sentiero dei Locus Animæ è illuminato dalla Luna...
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla